Regolamento generale della Biblioteca del Libro Parlato “Marcello Mecchia” dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus di Pordenone.

 

Art. 1

1. La Biblioteca del libro parlato “Marcello Mecchia”, che opera dal 1983 presso la sede di Pordenone dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus, ha lo scopo di favorire ed ampliare le opportunità di accesso alla cultura, all'informazione e all'aggiornamento professionale dei disabili visivi o delle persone affette da gravi impedimenti fisici che ne limitino le normali possibilità di lettura.

 

Art. 2

1.  Il Servizio ha carattere circolante e multimediale; opera prevalentemente in ambito regionale e, privilegiando la produzione di autori locali, mette a disposizione degli utenti testi di genere vario registrati su audiocassetta, su cd rom nel formato mp3 o su altro supporto magnetico, o stampati in braille.

2. Il Centro:

a)        partecipa alle iniziative in cui sia coinvolta la Sezione di Pordenone dell'U.I.C.I. Onlus, della quale è strumento operativo;

b)        si propone anche agli studenti come supporto tecnico di appoggio per l'attività scolastica;

c)        collabora con le strutture affini che operano sul territorio nazionale, proponendosi di offrire un servizio quanto più possibile mirato e attento all’utilizzo razionale e sinergico di tutte le risorse disponibili.

d)        persegue i suoi fini tenendo conto, per quanto possibile, delle specifiche esigenze dell'utenza.

 

Art. 3

1.  L'iscrizione al Servizio è gratuita.

2.  Per ottenerla, gli interessati devono presentare una richiesta scritta contenente l'indicazione delle proprie generalità e del proprio recapito; devono inoltre dimostrare di possedere i requisiti previsti dal precedente art. 1.

3.  Non appena ricevuta la domanda di iscrizione e dopo averne verificata la regolarità, il Servizio stesso provvede ad inviare tempestivamente ai richiedenti il catalogo completo delle opere disponibili.

4. In seguito gli utenti dovranno comunicare e aggiornare regolarmente un elenco di titoli presenti in catalogo. Secondo le disponibilità del momento, le opere indicate verranno cedute loro in prestito con la consegna diretta o mediante invio a domicilio per mezzo del servizio postale, in esenzione tasse e con diritto di raccomandazione ai sensi del Dcps/1/1/103934/89, del 04/05/1990.

5. L'elenco di cui al comma precedente può essere comunicato per la prima volta anche all'atto stesso della presentazione dell'istanza di iscrizione.

6. Gli utenti possono richiedere direttamente le opere che desiderano leggere anche attraverso il sito www.uicpordenone.org utilizzando un apposito servizio di prenotazione, oppure anche via e-mail all’indirizzo redazione@uicpordenone.org.   

 

Art. 4

  1. Gli utenti della Biblioteca sono responsabili della custodia delle opere ricevute in prestito e hanno i seguenti obblighi:

a) trattenere le opere suddette per un periodo non superiore ai 30 giorni, salvo casi particolari ed espressamente autorizzati;

b) trattare con la massima cura il materiale ricevuto e segnalare tempestivamente eventuali casi di usura, guasti e ogni altro disguido;

c) restituire i supporti magnetici negli appositi contenitori mediante raccomandata in esenzione di tassa postale;

d) non inserire nei contenitori alcun tipo di corrispondenza o di comunicazione cartacea diversa dal braille;

e) non utilizzare le opere della Biblioteca per riproduzioni o pubbliche audizioni, né cederle a loro volta a terzi;

f) rimborsare il valore del materiale ricevuto in prestito, in caso di danneggiamento o di smarrimento non imputabile a disguidi postali e non dovuto a loro negligenza.   

2.  Il Servizio si impegna:

a)        a soddisfare le richieste dell'utenza con la massima tempestività, puntualità ed efficienza, compatibilmente con le proprie possibilità operative;

b)        a trasmettere agli utenti periodici aggiornamenti del catalogo, nonché ogni altra informazione specificamente predisposta circa le opere disponibili e le eventuali iniziative che possano risultare di loro interesse.

c) A rendere disponibile il catalogo, gli aggiornamenti ed altre eventuali informazioni sul sito internet dell’U.I.C.I. di Pordenone, all’indirizzo www.uicpordenone.org.

 

Art. 5

1.  La Biblioteca del Libro parlato “Marcello Mecchia” si avvale dell'opera di lettori volontari, ai quali vengono forniti il materiale occorrente e la consulenza tecnica necessaria.

2. Le opere da acquistare e da registrare vengono scelte da un'apposita commissione, che è composta:

a)        dal responsabile operativo della struttura, che la riunisce almeno una volta all'anno e la presiede, salvo il caso previsto dal successivo comma 3.

b)        da due o più membri designati dal Consiglio della Sezione provinciale di Pordenone dell'U.I.C.I.; il quale può scegliere anche tra i collaboratori vedenti della biblioteca;

3. Alle riunioni della commissione ha sempre diritto di partecipare il presidente della Sezione provinciale di Pordenone dell'U.I.C.I. che, in tal caso, assume personalmente la direzione dei lavori.

 

Pagina indietro